Piccola coltivatrice cresce

Perlomeno quelle esterne. Oggi ho deciso che il brutto tempo non avrebbe avuto la meglio sui miei programmi da agricoltore e nonostante la pioggia con la complicità della tenda da sole (so che non dovrei usarla come ombrello) ho finalmente iniziato a piantare un po’ di verdure. Inutile dire che sono già super entusiasta per i miei soli primi tre contenitori.

Ai pomodori, di due tipi diversi (ciliegini e montecarlo), ho riservato due grandi vasi in plastica mettendo in ognuno quattro piantine. Splendidi! Alla base ho dovuto mettere una rete per dissuadere la gatta dal fare eventuali scavi archeologici. In futuro bisognerà trovare un bel metodo pratico per legarli man mano che crescono.

Per i cetrioli invece un vaso decisamente alternativo. Cassetta di legno…..

… e borsetta per la spesa, una di quelle riutilizzabili che vendono o regalano nei supermercati, quelle che ci riempiono la casa perchè ogni volta che andiamo a fare la spesa ce la dimentichiamo e ne prendiamo un’altra perchè ci dispiace prenderne una che non si riutilizza o addirittura uno di quei sacchetti compostabili, tanto ecologici quanto fragili (basta la scatola dei cereali o una confezione di yogurt per romperli!).

Per quel che riguarda il terreno, sul fondo di borse e vasi o messo qualche centimetro di argilla espansa per il drenaggio e poi il solito terriccio universale.

Prossimo appuntamento, fagiolini, insalata ed erba cipollina.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Post Navigation

Switch to our mobile site