Amo e odio le liste

A mio marito viene un attacco d’ansia ogni volta che mi vede girare per casa con carta e penna (ormai obsolete in quest’era pigro/digitale) perchè sa che sto per pronunciare la frase “facciamo un programmino?!”. Devo essere una di quelle finte maniache del controllo, finte perchè in realtà fra queste mura sotto controllo c’è ben poco, una ossessione ereditaria perchè io ricordo sempre decine di liste e di bigliettini in giro per la cucina di mia mamma, ancora oggi. Però scrivere mi ha sempre servito, anche ora che lo faccio con la tastiera, rende le cose più concrete… e poi adoro depennare gli impegni compiuti… impegni, programmi, progetti… wow, si possono depennare anche sul pc.

Le mie liste risultano sempre infinite col risultato che di venti cose poi ne faccio forse mezza. Negli ultimi giorni ho capito di avere la necessità di abbassare le aspettative a breve termine e di concentrarmi su poche cose fattibili. Ho due mensole di libri ancora da leggere, molti anche iniziati, ne ho scelto uno lasciato a metà e ho deciso di finirlo. Ho mille progetti creativi per la bambine, ne ho scelti uno a testa: il regalo per il primo compleanno della bambolina e il corredino da asilo per la tata che a settembre comincia la scuola materna steineriana. Ho una casa disastrosa e scomoda, ho scelto una stanza, il bagno e per il momento mi occuperò di migliorare quello. Tutte le sere devo programmare la lavatrice, tutte le mattine devo mettere i panni lavati in asciugatrice e al pomeriggio piegarli e riporli. Devo fare da mangiare per la mia famiglia, la lavastoviglie e i rifiuti li devo delegare al mio compagno. Porterò le bambine in piscina, continuerò le lezioni di acquagym per me stessa. Non devo fare altro, non devo pretendere di fare altro, non devo essere delusa se non riesco a fare altro, non deve importarmi se sembra che agli altri riesca tutto (perchè alla fine non è così, appunto, sembra). Alla fine ho fatto di nuovo una lista. Vado a caricare la lavatrice!

4 Thoughts on “Amo e odio le liste

  1. Che carino questo post…ti capisco, anche io son sempre stata abituata a fare liste, quando studiavo, quando partivo, e anche adesso per gli impegni di tt i giorni……
    Mi accorgo di essere troppo programmata ma la lista mi dà sicurezza e poi depennare è favoloso!!!

  2. caterina on 5 luglio 2012 at 14:03 said:

    Secondo me sono fondamentali per non dimenticare nulla ma anche per svuotare la testa prima di dormire! Fra poco ci sarà il primo compleanno della bambolina e dovrò cominciare a scrivere tutto per organizzare la festa… che bello!

  3. rosanna on 28 settembre 2012 at 07:53 said:

    Mi aggiungo alla lista delle donne che scrivono liste! Ultimamente nei miei tour… Faccio lista dei posti…mercato, giardinetti, ciclista… per programmarmi anche itinerari…aiuta! Amiamo i prati di margherite…buona giornata

  4. caterina on 28 settembre 2012 at 16:48 said:

    Allora vi aspettiamo presto in questo prato di margherite! Benvenuta!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Post Navigation

Switch to our mobile site