Ho provato la medicina Ayurvedica

L’Ayurveda è un’antica medicina indiana praticata, secondo la tradizione, da oltre seimila anni. Essa ha lo scopo non solo di curare il nostro organismo ma di prevenire le malattie seguendo un particolare stile di vita. Secondo l’Ayurveda nel nostro corpo scorrono tre principi fondamentali i Dosha: Vata, Pitta e Kapha. Lo squilibrio di questi porta il nostro corpo ad ammalarsi. Non sono un medico quindi non mi dilungo in spiegazioni che non mi competono ma vi voglio raccontare la mia prima visita da un medico Ayurveda.

Un mesetto fa mi arriva un invito per una seduta di analisi del polso radiale, la tecnica che permette di individuare eventuali squilibri dei Dosha nel nostro organismo. Ci sono andata con un atteggiamento neutrale, non sono una scettica ma nemmeno una fanatica. Arrivata mi sono trovata davanti una dottoressa molto calma e amichevole che mi ha fatto alcune domande ed poi è passata subito a sentirmi il polso. Essendo io una donna si legge il polso sinistro, per gli uomini il destro. Il responso è stato piacevole e veritiero. La mia salute generale è positiva ho solo qualche tossina da eliminare, dovuta anche alle gravidanze ravvicinate, che mi causa alcuni piccoli disturbi che la dottoressa mi ha elencato e nei quali mi sono subito identificata. Alla fine mi ha dato dei consigli alimentari generali per me e per tutta la famiglia e per disintossicarmi bevo ogni ora un po’ di acqua bollita al mattino e conservata in un thermos per tutto il giorno per mantenerla calda. La terapia vera e propria è costituita invece da alcune pastiglie del tutto naturali (si tratta di fitoterapia) che mi aiuteranno a depurarmi, a darmi energia e ha sistemarmi definitivamente dopo i due parti ravvicinati.

Dopo dieci giorni di terapia (che durerà tre mesi) mi sento già meglio. All’inizio era disgustoso bere tutta quell’acqua calda ma col passare del tempo devo dire che inizia quasi a piacermi. Ho utilizzato per anni la medicina tradizionale, ma negli ultimi anni ho sentito la necessità di liberare il mio corpo da sostanze chimiche, a volte dannose, che dovrebbero essere prese, a mio personale parere, solo se strettamente necessario, solo se il prolungarsi di un determinato malessere possa creare più danni del farmaco stesso. Ma per tutte quelle situazioni in cui non sono in imminente pericolo di vita preferisco affidarmi a rimedi alternativi: curo le mie allergie con l’omeopatia e non sono mai stata meglio, se mi sento “fuori fase” faccio una seduta con l’osteopata, e per le bambine echinacea tutto l’inverno per potenziare le difese immunitarie. Sono grata alla medicina tradizionale, ha salvato anche persone a me vicine, ma se posso usare qualcosa di meno sintetico ed invasivo per la mia natura di essere umano sono più felice.

4 Thoughts on “Ho provato la medicina Ayurvedica

  1. ultimamente mi sento molto incuriosita dalla medicina ayurvedica ed è stato importante per me leggere il tuo post.Chissà che non trovi un medico ayurvedico anche dalle mie parti :D

  2. caterina on 22 giugno 2012 at 00:26 said:

    Io mi sento cambiata in questo primo mese di cura. Più avanti scriverò un post sui progressi fatti. Al momento è un’esperienza che consiglio. Bello il tuo blog… io vorrei tanto meditare ma manca decisamente il silenzio in questa casa (e ne sono felice!).

  3. Ho letto molto di ayurveda, si si…. e avevo anche scritto un articolo su Green Mind, lo cerco …ecco, http://greenmindmentiverdi.blogspot.com.es/2011/01/il-regime-alimentare-ayurvedico.html e mi ero identificata tantissimo, mi piace un sacco!!

  4. caterina on 26 giugno 2012 at 11:57 said:

    Letto… in effetti da quando non mangio più carne mi sento più equilibrata e più sana! E in generale ora il mio corpo non ha decisamente più voglia dei cibi troppo elaborati. Ormai pranzo con quintali di verdura cruda (solo a pranzo, la sera niente vegetali crudi ha detto il medico ayurveda).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Post Navigation

Switch to our mobile site