Lavori in corso

E’ ufficiale, questa scuola non fa bene solo a mia figlia ma anche alla mamma. Da quando abbiamo cominciato (ops… volevo dire ha cominciato), i lavori fervono dentro casa. Ho preso in mano tutti quei progetti iniziati nel paleozoico e mai finiti. Ho guardato la mia casa è ho detto così non va bene, e lavori anche lì. Poi mi vengono in mente di continuo cose nuove e la lista delle cose da fare, che vorrei fare, si allunga. Purtroppo non il tempo a disposizione col risultato che molti impegni (dal blog alle lavatrici) sono stati trascurati. Per farmi perdonare nei prossimi giorni vi farò una galleria delle mie creazioni. Ed ecco fotografata sopra la prima.

Questa è l’ultima nata in casa nostra. Si tratta della nuova amica della mia bambolina che le ha subito dato un nome Bamba… nulla di esotico, si tratta invece di una cosa più importante, la sua prima parola (che non sia mamma o pappa), il primo oggetto che ha definito. Se occorre la traduzione direi che vuol dire semplicemente bambola. Come molti avranno notato si tratta di una bambola steineriana. E’ realizzata in maglina di cotone e ciniglia, imbottita in lana naturale e la cuffietta è fatta a ferri. Il suo vestito fisso la rende adatta a bambine e bambini dagli uno ai quattro anni che non sono ancora in grado di cambiarle i vestiti. I tratti somatici, che riprendono quelli del bimbo a cui sono destinati, sono appena accennati e permettono alla sua mammina di immaginare il suo stato d’animo. Ma soprattutto è realizzata a mano, con tanto amore, nelle ore notturne, una sorta di particolare gestazione.

Forse la mia descrizione si è rivelata un po’ da catalogo, ma si tratta di un oggetto che adoro e che merita un po’ di pubblicità (educativa). Io personalmente ho imparato a fare le bambole un paio di anni fa da una signora bravissima, un’esperienza interessante, che a suo tempo mi ha fatto conoscere la pedagogia steineriana. Se volete approfondire l’argomento non posso non consigliarvi il libro di Karin Neuschütz Bambini e Bambole, utile non solo per imparare a realizzarle, dalle più semplici alle più elaborate, ma perchè parla, nella prima parte del rapporto tra bambini e giocattoli dando anche dei buoni spunti di riflessione.

Spero di essere perdonata per la mia lunga assenza… magari addolcitevi guardando la faccina su in alto.

3 Thoughts on “Lavori in corso

  1. Bentornata! Questa bambola è bellissima!!! Anche io ho la lista di cose che vorrei fare….è lunghissima!
    Chissà se e quando la esaurirò?
    :)

  2. caterina on 6 novembre 2012 at 12:20 said:

    Grazie!!! Ah le liste!!!! Odio e amore…. penso non si esauriranno mai, meglio così, vuol dire che siamo molto creative!

  3. Finalmente!!!!! ero curiosa di vedere i tuoi lavori!
    sai che anche io ho usato quel libro per fare le bamboline?
    ce ne sono di tanti tipi molto semplici da eseguire!
    …..per le liste come ti capiscoooo,,,,,anche le mie si allungano sempre di piu’…
    a prestooo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Post Navigation

Switch to our mobile site