Ordine o non ordine

Continuo a sistemare la cameretta e i lavori sono più complicati di quanto pensassi. Ci sono due armadi pieni di cose messe lì dentro un bel po’ a caso. Il classico posto dove metti quello che trovi in giro per casa mentre fai le pulizie di corsa perchè degli amici ti hanno appena telefonato dicendo “Fra un’oretta passiamo da voi”. Sappiate che se volete fare un’improvvisata per noi già una settimana di anticipo sarebbe poca per rendere presentabile la casa. Ammetto un certo sconforto nel vedere bloccati i miei progetti di interior designer da una montagna di oggetti che uso pochissimo (leggi “mai” ma magari potrebbe servire in caso di invasione aliena) così mi deprimo e interrompo i lavori. Dovrei usare il solito metodo di suddividere le cose: quelle rovinate da buttare, quelle da donare e quelle da sistemare magari in garage perchè servono una volta l’anno (tipo albero di Natale o scarponi da trekking – questi anche meno di una volta l’anno!!!!!). Ho deciso che dovrei essere più zen e sto persino leggendo un libricino sull’argomento ma pur volendo eliminare molte cose poi quando si tratta di passare ai fatti faccio difficoltà. Ma sta volta dovrò decidermi a farlo perchè tra i giochi delle bimbe e i miei materiali la casa è così piena che non riesco nemmeno a pulire. Quello degli spazzi organizzati è un problema che affligge il mondo da millenni. All’Ikea riescono a fare stare un intero appartamento in 30 metri quadri, io non riesco a far stare due figli in 100.  Però sembrerebbe che tutte le altre mamme abbiano sempre la situazione sotto controllo. Avete anche voi la sensazione di essere le uniche con pavimenti pieni di giochi e pezzi di pane, montagne di roba da lavare, cucina eternamente in disordine? Bene, se vi sentite così consolatevi: di sicuro in giro ce n’è  un’altra come voi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Post Navigation

Switch to our mobile site