Pedagogia steineriana

(questo post era stato pubblicato parecchio tempo fa ma causa un bombardamento di spam l’ho dovuto togliere e ripubblicare sperando che lo spam finisca)

La pedagogia nel lavoro di Rudolf Steiner occupa un posto di primaria importanza. Secondo lo studioso, ideatore dell’Antroposofia, il nostro corpo non è che un mezzo per portare a termine il compito che ogni individuo umano deve attuare sulla terra. Steiner identifica nei primi tre settenni della nostra vita il periodo in cui un essere umano può essere educato. In particolare nel primo settennio ognuno detiene all’interno del proprio corpo quelle forze che hanno operato in noi nella vita preterrena. Ecco quindi l’importanza di mantenere vive queste forze per tutta la vita, fare in modo che “il bambino nell’uomo non andasse perduto”. I tre settenni corrispondono a veri e proprio mutamenti fisiologici: la seconda dentizione verso i sette anni, in cui l’essere è principalmente corporeo-animico-spirituale; il raggiungimento della maturità sessuale verso i quattordici anni in cui l’essere è separatamente corporeo-animico e spirituale-animico. Infine verso i ventuno anni con il consolidamento definitivo di muscoli e scheletro l’essere si divide in tre parti distinte, corporeo, animico e spirtuale. Ognuna di queste fasi è così contraddistinta da uno sviluppo fisico e spirituale ben preciso che non devono assolutamente essere confusi nei modi o nei tempi, rischiando magari di anticipare attività inadatte all’età, col pericolo di intaccare l’armonico manifestarsi delle facoltà dell’animo umano: il volere, il sentire e, nel terzo settennio, il pensare.

Questi sono i concetti base su cui poggia l’enorme edificio pedagogico pensato da Steiner ormai un secolo fa. A chi si avvicina per la prima volta a questo metodo educativo consiglio la lettura di Educazione dei figli, edito da Mondadori, in cui sono raccolti stralci di alcune conferenze del filosofo. Si tratta di un testo relativamente semplice rispetto ad altre sue opere, di lettura non sempre facile, ideale per tutti i genitori che comprendono l’importanza di rispettare i tempi fisiologici di crescita dei propri figli senza quelle forzature che la società odierna intrisa di fretta, ci impone.

Per avere più informazioni su Rudolf Steiner, l’Antroposofia e le scuole potete dare un’occhiata a questo sito.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Post Navigation

Switch to our mobile site