Talmente ovvio

… che bisogna avere la pelle blu e vivere in una galassia dispersa nell’universo per potersi permettere il lusso di dire Voglio bene al mio pianeta, è la mia aria, la mia essenza e vivo in simbiosi con esso! 

Cinematograficamente arrivo tardino, ma ultimamente le visite al cinema scarseggiano come i bikini al polo sud, ma dopo questa visione mille pensieri mi hanno affollato la testa. Finalmente ho avuto il tempo di noleggiarmi un film e guardarmelo in santa pace: Avatar. Ecco spiegata la faccenda degli uomini blu. La storia ok non è esattamente innovativa: ci sono i cattivi, i buoni, lui da una parte, lei dall’altra, si innamorano, lei si sente ingannata ma poi capisce e insieme salvano il pianeta. Bel finale, bella coppia (bello lui anche in versione puffica) ma bello soprattutto un particolare: il rapporto tra natura ed esseri umani (o Na’vi in questo caso). Una gratitudine sacrale, un rispetto puro nei confronti di ciò che ci permette di vivere. Però mai che questi argomenti vengano trattati all’interno della nostra galassia. Ci voleva il filmone da incassi record, con alieni annessi.

Non va di moda voler bene al pianeta Terra se non in modo superficiale. I soliti discorsi sulla raccolta differenziata e i pannelli solari, si ok va bene, ma quasi mai mi sono imbattuta in un sentimento di gratitudine per il pianeta che ci ospita e ci nutre.

Io amo la terra, amo il contatto con essa, amo i suoi abitanti, sono esseri viventi e vanno rispettati. La amo perchè ogni giorno mi nutre coi suoi frutti, mi offre paesaggi stupendi, aria da respirare, erba su cui camminare. IO AMO LA TERRA!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Post Navigation

Switch to our mobile site